Ricette di Casa Mori

E inoltre . . .

Budino belga


Due parole:

Ricorda il Bonet, per il resto niente da dire: è tutto nella ricetta.

La ricetta:

Viene così chiamato a Mantova un dolce introdotto dai sigg. Mario Nuvolari e Anselmo Prati, allevatori di cavalli, da loro conosciuto in Belgio quando colà si recavano ad acquistare riproduttori.

Si mette al fuoco 1 litro di panna con 1 etto di cioccolato amaro e 90 grammi di zucchero. Si battono a parte 4 uova intere.

Quando la miscela di panna e cioccolato è fredda, si passa al setaccio dopo aver unito le uova sbattute.
Aggiungere un baccello di vaniglia ed un bicchierino di liquore crema vaniglia (o, meglio, rhum o cognac). Aggiungere anche un cucchiaio di ottimo caffè ristretto.

Caramellare 2 etti di zucchero e rivestirne uno stampo con il buco in mezzo.
Vi si versa il composto e poi si fa bollire a bagno-maria per circa per circa 25 minuti, calcolati dall'inizio dell'ebollizione. Asciugare spesso il coperchio per evitare che la condensa ricada sul dolce.
Mettere in frigorifero e servire il giorno dopo.

Note:

L'unica aggiunta è sulla cottura: dovrebbe andar bene anche a bagno-maria al forno, come per il crem-caramel.