Minestre in brodo

E inoltre . . .

Le Minestre in Brodo


I primi costituiscono, senza alcun dubbio, la parte più importante della cucina tradizionale mantovana.

Fino agli anni '50 c'erano almeno due tipi di brodo: quello dei ricchi, il brodo vero e proprio, e quello dei poveri, fatto con il battuto di lardo.

E in brodo si mangiano, tagliatelline e quadrettini, o paste ripiene (dei molti tipi di agnolini, qui trovate 2 varianti).

Una volta, comunque, non c'era solo la sfoglia, con i suoi ripieni: c'erano anche preparazioni nate apposta per essere servite in brodo. Mi sto riferendo alla mericonda, alla pasta trida o alla poverissima panada.