Ricette della nonna

E inoltre . . .

Peperoni sott'olio


Due parole:

Non conosco il sapore di questa ricetta, ma è senza dubbio la ricetta di peperoni sott'olio più semplice che conosca.
A freddo, con solo un'idea di aceto, dovrebbe essere delicata, digeribile e allo stesso tempo conservare il grosso degli elementi nutritivi del prodotto fresco.
Anche questa è una ricetta di mia nonna paterna, raccontatami da zia Luigia.

Ingredienti:

2 kg. peperoni verdi, 250 gr. sale grosso, aceto q. b., olio q.b.

Esecuzione:

Per questa ricetta sono preferibili i peperoni verde chiaro, poco carnosi.

Lavare, mondare e sfilettare i peperoni. Mescolarli al sale grosso e lasciar riposare un paio d'ore su un piano inclinato, rimuovendoli di quando in quando, in modo che l'acqua di vegetazione possa scolare.

Trascorso questo tempo, scuoterli per eliminare il più possibile il sale rimasto. Raccoglierli in una zuppiera e coprirli a filo di aceto.

Trascorsa un'ora e mezzo si rovescia la zuppiera nel colapasta, dove i peperoni vanno lasciati riposare per circa 1/2 ora, in modo che l'aceto possa scolare completamente.

I filetti di peperone si accomodano poi nei vasetti, che verranno riempiti, a filo, di olio. L'olio andrà rabboccato dopo 12 - 24 ore, in modo che i peperoni siano completamente coperti.
Una volta chiusi, i vasetti vanno conservati in dispensa per almeno un mese (meglio due) prima di consumarli.